Tanzania – 19 anni a Tandahimba

Aprile 2022

Tanzania

19 ANNI DI LAVORO A TANDAHIMBA

 

Cara Amica, caro Amico, 

ti raccontiamo di Tandahimba, uno dei distretti della regione di Mtwara dove abbiamo lavorato per 19 anni. Tandahimba, nonostante la vicinanza al mare e al fiume Ruvuma, è una delle regioni meno sviluppate della Tanzania, anche perchè l’assenza di infrastrutture ha reso la crescita economica molto difficoltosa. Al nostro arrivo, 19 anni fa, il livello di istruzione dell’area era ancora molto basso e il tasso di partecipazione delle donne nelle posizioni politiche e ai tavoli decisionali era estremamente limitato. Oggi, grazie al nostro intervento, la situazione è cambiata di molto e dopo 19 anni lasciamo Tandahimba più giusta, più autonoma e più serena di come era quando siamo arrivati. E questa consapevolezza rende meno difficile il distacco. Ogni attività, anche la più piccola, ha fatto crescere la comunità e migliorato la vita di centinaia di bambini, donne e uomini, il cui futuro, altrimenti, sarebbe stato diverso. Ma questo non è un addio alla Tanzania né ai suoi bambini. Salutiamo Tandahimba con uno sguardo al futuro che costruiremo insieme.

Storie da Tandahimba, Tanzania

Sono tante le storie e le immagini che ci hanno inviato i nostri colleghi dal campo per festeggiare i risultati ottenuti insieme ai bambini, alle donne e agli uomini che vivono a Tandahimba. Le abbiamo raccolte nella galleria qui sotto per condividerle con te e tutti i nostri sostenitori: scorri le fotografie e le storie! Sono i volti dei protagonisti che hanno realizzato il cambiamento nella loro comunità. Siamo orgogliosi di festeggiare insieme a tutti loro!

Sempre gli anacardi, ma stavolta con profitto
"Sono una delle fondatrici dell'Associazione dei Coltivatori di Kitama. Quando siamo nati c'erano solo 10 donne partecipanti, le altre donne del villaggio pensavano che fosse solo una perdita di tempo, che avevamo ambizioni troppo grandi perché fossero realizzabili. Anche molti mariti erano reticenti a lasciar andare le proprie mogli. Siamo tutti coltivatori di anacardi, i nostri campi producono molto bene, ma gli anacardi hanno un valore bassissimo e con la sola vendita dei raccolti guadagnavamo troppo poco. Con la forza dell'Associazione e con l'aiuto di ActionAid, che ci ha supportato moltissimo fin dalla fondazione, in 10 anni siamo riusciti a comprare macchinari per confezionare gli anacardi e aumentare il loro valore. Oggi oltre 100 donne fanno parte dell'associazione, stiamo costruendo un magazzino per la nostra merce prima della spedizione e la fabbrica lavora a pieno regime dando lavoro a centinaia di membri dell'Associazione". - Shahara, 38 anni -
Un giorno senza scuola è un'occasione persa
"ActionAid è intervenuta in tante attività nella nostra scuola. Ha rinnovato le classi, ha comprato i nuovi banchi e ci ha fornito materiali e libri che sono bellissimi. Però non è questa la cosa più importante che ha fatto secondo me. La cosa più importante è stata creare i club degli studenti e ci hanno insegnato a far valere i nostri diritti. Capita molto spesso che i genitori chiedano ai figli di non andare a scuola per dare una mano a casa e così perdiamo tantissime lezioni e quelle poi non le recuperi più! C'era una mia amica che spesso non veniva a scuola. Doveva stare a casa ad aiutare la mamma. Lei non era nel club degli studenti e non sapeva come spiegare quanto fosse importante che a lezione bisogna andarci sempre. Così un pomeriggio sono andata a casa sua, ho parlato con la mamma e le ho detto: "È importante che andiamo a scuola o da grandi non saremo felici!". Da quel giorno la mia amica non ha perso nemmeno un giorno di scuola". - Ashura, 15 anni -
Un centro di comunità per la comunità
"Sono un uomo come tanti del villaggio di Kitama. Ho una moglie, otto figli e due piccoli pezzi di terra dove coltiviamo anacardi e riso. Grazie al lavoro nei campi sono riuscito a mantenere agli studi i miei figli e posso dire che con mia moglie conduciamo una vita semplice e serena. Nel 2007 c'è stato un cambiamento importante. ActionAid ci ha supportato e guidato nell'apertura di un gruppo cittadino per lo sviluppo di cui sono diventato il principale moderatore dopo aver frequentato vari corsi di formazione. Il gruppo è composto da 5 donne e 20 uomini ed è un luogo dove vengono discussi temi di maggiore interesse per la comunità, dove vengono spiegate le agende politiche dei candidati alle elezioni e dove vengono prese decisioni importanti. Alcuni membri del gruppo sono donne che hanno ricevuto il sostegno e la spinta di ActionAid a partecipare e sono molto felice di vederle contribuire alle attività. Vi faccio un esempio di come lavoriamo e dell'impatto che abbiamo. C'è stata la proposta di aprire una scuola elementare nel villaggio, ma per interessi politici non si riuscivano mai ad avviare i lavori e il progetto sembrava fosse destinato ad arenarsi. Grazie al lavoro del gruppo e alla pressione che siamo riusciti a generare coinvolgendo l'intera comunità la scuola ora è in costruzione e contiamo di aprirla per i nostri bambini entro pochi mesi!" - Haroun, 53 anni -

Numeri che contano

TANDAHIMBA 19 ANNI FA

  • Solo il 37% delle bambine frequentava la scuola

  • 47% degli studenti abbandonava gli studi

  • meno del 20% della popolazione  è capace di leggere e scrivere

  • meno del 5% delle posizioni amministrative occupate da donne

  • coltivazioni spesso a rischio e fragilità del tessuto sociale

 

I NOSTRI INTERVENTI

  • 20.000 bambini  hanno
    beneficiato della costruzione
    di 6  nuove  scuole  primarie 
    e di 14 nuove classi in scuole
    esistenti

  • costruzione di un ostello
    femminile per 128 studentesse

  • 6.000 coltivatori hanno avuto
    accesso a nuovi pozzi d’acqua 
    per affrontare la stagione secca

  • nascita di oltre 125
    cooperative di agricoltori

TANDAHIMBA OGGI

  • La scolarizzazione delle bambine è salita all’88%

  • 35% delle posizioni amministrative occupate da donne

  • Il 68% degli abitanti è capace di leggere e scrivere

  • Le gravidanze precoci sono scese del 54%